Cenni Storici

L ’ultima maratona organizzata nel capoluogo ligure risale al 2004. Il 2 dicembre 2018 restituiremo alla città la regina del running: corretela con noi!

Ma in che modo Genova è legata alla maratona?

Sull’entusiasmo della quasi vittoria olimpica di Dorando Pietri a Londra nel 1909, si concretizza anche in Italia la voglia di maratona. Una delle prime città a organizzare una gara di 40 km (l’allora distanza ufficiale) fu Voltri, non ancora accorpata a Genova. In quell’anno, proprio nella località ligure si assegnava il campionato italiano di maratona con la Maratona Ligure nazionale. Il vincitore fu Umberto Blasi, della Velo Club Gallarate, con il tempo di 2:48:44. Blasi guadagnò in altre due occasioni il titolo di campione italiano di maratona.
A Voltri la manifestazione si rinnovò nel 1910, nel 1911 (seppur interrotta al trentaduesimo chilometro per una mareggiata!) e nel 1922. Bisogna attendere il 1964 per un’altra maratona genovese, nuovamente valevole per il campionato italiano: a trionfare questa volta sarà il sardo Antonio Ambu, con il tempo di 2:15:42.
.

ANTONIO AMBU
ANTONIO AMBU: Vincitore nel 1964 della Maratona di Genova

Dopo vent’anni di vuoto si giunge all’edizione del 1984, vinta da Francesco Cipolla in 2:29:31. Sarà la prima maratona genovese aperta alle donne, e la prima classificata risulterà essere Paola Bellini della Genova Atletica, col tempo di 4 :03:07.
Negli anni Ottanta del Novecento, nel capoluogo ligure, si susseguono altre tre maratone senza tuttavia un grande riscontro di partecipanti.
Successivamente, negli anni 1999, 2001, 2003 e 2004 si correranno quattro edizioni della Maratona del mare , con la prestigiosa partecipazione di forti atleti africani. I migliori tempi registrati saranno però quelli di due italiani, Valerio Brignole (2:16:38, anno 2003) e Ornella Ferrara (2:40:12 nel 2004).

anna boschi
ANNA BOSCHI: all’arrivo della maratona di Genova nel 2003, crono 2:47:09 (foto archivio Secolo XIX)

E ora, dopo quattordici anni di silenzio… eccoci qua!