Comunicato 04/12

Dopo 14 anni la maratona è tornata a Genova in un anno speciale, in ricordo delle vittime del crollo di ponte Morandi.

La gara è stata vinta dal marocchino Mohamed Rity, atleta della Delta Spedizioni, con il tempo di 2h31’54”, che ha preceduto di soli 33” Lorenzo Lotti della Corri Forrest Associazione Sportiva.

Tra le donne, successo di successo di Daniela Vittoria (3h11’28”). Grande entusiasmo al via per i 1500 partenti (oltre 1000 alla maratona e quasi 500 alla Fantozzi Run). Rita Giancristoforo, gravemente ferita nel crollo del Ponte Morandi, ha dato lo sparo alla partenza. Tanti gli stranieri allo start e gli atleti provenienti da ogni parte dell’Italia. Tra i personaggi al via il campione del mondo della cento chilometri, Giorgio Calcaterra, salutato da un boato, Leonardo Cenci, indomito maratoneta che corre pur colpito da un cancro, il Consigliere Regionale Andrea Costa, Nicolas Meletiou, Managing Director di ESO, che ha corso la maratona per ricordare le vittime del Ponte Morandi e in particolar modo il collega di Torre del Greco. I podisti hanno dapprima potuto ammirare il passaggio in centro e poi si sono spinti fino alla zona rossa, in via Fillak, nel punto più emozionante della gara. Felicissimo al traguardo l’atleta ipovedente Cristian Sighel, che ha ottenuto a Genova il suo personal best.
Venendo alle problematiche createsi, facciamo le nostre scuse a tutti i podisti, e in particolar modo ai circa 40 atleti (dato rilevato da My Sdam) che sono stati obbligati ad abbandonare la gara poiché considerati fuori tempo massimo. L’organizzazione della maratona tiene in questo senso a precisare che l’autorizzazione data avrebbe dovuto permettere lo svolgimento della gara dalle 08.30 alle 13.30, con eventuale proroga per esigenze legate alla manifestazione. Ma il problema legato allo stato di agitazione dei Vigili per gli straordinari non pagati ha causato prima una partenza posticipata e poi la chiusura anticipata della gara decisa all’improvviso dai Vigili.
Nella prossima edizione ci faremo trovare più pronti, con una collaborazione più costruttiva dei vigili e una riconferma della sinergia con le istituzioni, a cui facciamo un ringraziamento doveroso.
Un grazie particolare al Consigliere con delega allo Sport Stefano Anzalone per il grande sforzo, e per la condivisione della nostra idea di riproporre la manifestazione il 1 dicembre 2019. Ringraziamo anche l’Assessore regionale Ilaria Cavo, che ha partecipato con grande entusiasmo alle premiazioni tenutesi nei pressi del chilometro 43.
Noi, associazione Genova City Marathon, siamo nati lo scorso gennaio con un sogno: riportare dopo 14 anni la maratona a Genova e farla durare, farla diventare una tradizione. Pertanto, accettiamo tutte le critiche come uno spunto per migliorarci, perché siamo determinati a organizzare la Genova City Marathon edizione 2019.